Assistere ad un allenamento novembrino del Gruppo Musici, nonostante fuori sia il freddo e l’umidità ti si attacca subito addosso, ti riscalda il cuore. 

Il rullo dei tamburi e il suono delle chiarine sulle note di Terra d’Arezzo, una sera d’inverno, quando la Giostra del Saracino è ancora molto lontana, ti fa capire quanto sia grande l’amore di queste persone che due volte la settimana si trovano in palestra per allenarsi ad essere perfetti o per imparare a suonare.

I componenti del Gruppo Musici sono molto affiatati tra di loro, si ride e si scherza tra una prova e l’altra, ma quando il maestro insegna o spiega il silenzio e l’attenzione regna sovrano.

Gli allenamenti sono divisi in vari gruppi, ci sono quelli dei nuovi arrivati che devono imparare a suonare e vengono seguiti singolarmente, poi in un luogo diverso il gruppo è leggermente più numeroso e ci sono quelli che suonano da circa un anno. Arriviamo infine al “gruppone”  con quelli che hanno una vita trascorsa nei Musici assieme ai giovani ragazzi che già a dodici anni suonano come gli “anziani”.

Attento osservatore il Presidente Mauro Nappini che ringraziamo per l’ospitalità. Ascoltate i racconti dalla storia di Riccardo che oggi fa parte di questo gruppo dopo averli seguiti fin da quando era in culla, Tommaso l’ultimo arrivato fino al decano che da trenta anni fa parte del gruppo. Per ultimo il maestro Marco che con i suoi insegnamenti si adopera affinchè il Gruppo Musici sia perfetto in ogni esibizione.