Dal Ministero del Turismo 80mila euro alla Giostra del Saracino

0
95

DAL MINISTERO DEL TURISMO 80MILA EURO ALLA GIOSTRA DEL SARACINO

La Giostra del Saracino riceve dal Ministero del Turismo un contributo pari a 80mila euro nell’ambito del Funt, il Fondo Unico Nazionale per il Turismo, un nuovo riconoscimento che premia il lavoro svolto dall’Ufficio Politiche Culturali e Turistiche – Giostra del Saracino e la nostra manifestazione quale fondamentale volano turistico per la città di Arezzo. Il bando, infatti, al quale la Giostra del Saracino ha partecipato in qualità di manifestazione inserita all’interno del calendario delle rievocazioni storiche della Regione Toscana, mira a sostenere tutte quelle manifestazioni di rievocazione di interesse nazionale e internazionale di particolare impatto turistico e in questa occasione la Giostra del Saracino è riuscita ad intercettare risorse economiche tra le più alte assegnate.

Già lo scorso anno il Comune di Arezzo, partecipando al bando per l’assegnazione del contributo, aveva ricevuto la compartecipazione del Ministero per 40mila euro. Quest’anno l’importo assegnato è pari al doppio così come doppia è la soddisfazione per il risultato raggiunto.

“L’edizione della Giostra appena conclusa non ha fatto che confermare l’appeal del pubblico proveniente da fuori Arezzo nei confronti della nostra manifestazione – commenta il consigliere comunale Paolo Bertini – non solo per le tante richieste di partecipazione all’evento, molto superiori rispetto alle disponibilità, ma anche per la presenza di tanti turisti che si sono potuti godere le cerimonie collaterali della settimana giostresca, il bando, la sfilata e quanto accessibile liberamente. Una festa che attrae ed intercetta sempre maggiore interesse grazie all’enorme valenza del patrimonio culturale che rappresenta. Un patrimonio che possiamo, e dobbiamo, tutelare, valorizzare e sviluppare anche grazie a politiche ministeriali di sostegno come questa e soprattutto grazie al lavoro dell’ufficio, prezioso nel riuscire sempre a partecipare al meglio ai bandi con risorse in assegnazione così da intercettare fondi pubblici fondamentali per la realizzazione di iniziative e progetti di crescita”.