Il cinque appartiene a tutti: raffica di centri nel secondo giorno di prove

0
1564

Si torna in piazza per il secondo turno di prove dei giostratori titolari e delle riserve.

Il cuore del buratto è colpito ripetutamente da tutti i cavalieri mettendo l’automa a dura prova. Nessun problema il titolare è stato rimesso a posto dopo il piccolo inconveniente di ieri sera e come da regolamento questa sera viene provato quello di riserva.

Scende per primo Porta Crucifera mostrando un Adalberto Rauco sicuro e in forma. E’  cresciuto dopo le prove del lunedì lo si vede bene nella conduzione del cavallo e nel tiro. Colpisce due centri il secondo anche con la cavalla di riserva. Non è da meno il suo compagno Vanneschi con molti tiri vicini al centro che arriva al quarto tiro. Tra le curiosità abbiamo rivisto Carlo Farsetti in sella sulla lizza di piazza grande con un cavallo esordiente.

Subito dopo è la volta di Porta Santo Spirito con Cicerchia che presenta Olimpia. Il cavaliere gialloblu dedica particolare attenzione alla cavalla e nei primi due tiri i punteggi non sono bellissimi (colpisce uno e due) poi al terzo tiro quando le cose sono state messe a posto centra un cinque perfetto. Il suo compagno Scortecci si presenta con l’esordiente Farfalla e anche con lei ripete le prove del giorno prima con due cinque colpiti.

E’ la volta di Porta del Foro molto ordinata e precisa. Cavalli e cavalieri sono in netta crescita e dopo le belle prove di ieri sera oggi hanno fatto ancora un passo in avanti. Parsi e Innocenti hanno colpito il cinque con carriere lineari. Si intuisce che il lavoro fatto alle scuderie trova riscontro in piazza dando tanta forza al popolo giallocremisi sempre presente in massa alle prove ad incitare i propri giostratori.

Per ultimo Porta Sant’Andrea il quartiere che più ha impressionato questa sera. Enrico Vedovini messo a posto il nuovo cavallo “Conte” si è concentrato sul tiro colpendo due splendidi cinque e il terzo forse non lo è per una questione di un millimetro. Il suo compagno Marmorini si presenta di nuovo con la titolare Sibilla e fa rivedere carriere splendide come nel 2018: tre tiri e due cinque.

Una giostra che sembra prendere la strada del dieci nonostante alcune incognite presenti alla vigilia legate a cavalli esordienti. Questi non sembrano preoccupare più di tanto infatti i punteggi arrivano con regolarità.

Appuntamento al terzo giorno di prove martedì alle 20,30 con il quartiere di Porta Santo Spirito che apre la piazza.