Porta Sant’Andrea festeggia Sant’Andrea Guasconi

Alle 11.30 del mattino Messa a sant’Agostino e poi “pizzata” al Quartiere per festeggiare il Protettore

0
160

Porta Sant’Andrea festeggia il proprio Protettore: il martire Sant’Andrea Aretino, successivamente attribuito alla famiglia aretina dei Guasconi, che sarebbe stato martirizzato durante la prima metà del IV secolo, secondo le agiografie, sotto una presunta persecuzione anticristiana di Giuliano; per questo fu canonizzato. La festa di Sant’Andrea Guasconi era un tempo celebrata dalla diocesi di Arezzo il 18 agosto, poi nel tempo questa ricorrenza è scomparsa. L’immagine di Sant’Andrea aretino è riprodotta, con in mano la palma simbolo del martirio, in uno dei vessilli biancoverdi.

Il Quartiere da alcuni anni celebra la festa dell’antico martire aretino e quindi sarà celebrata una S. Messa, domenica mattina 21 agosto alle 11.30 nella chiesa di Sant’Agostino, con la partecipazione di una rappresentanza di figuranti.

La sera stessa, dalle ore 20, nel cortile del Museo di Porta Sant’Andrea, un momento conviviale: la “Pizzata del Guasconi”, una cena su prenotazione che prevede antipasto di prosciutto e melone poi pizza a scelta, al prezzo di 10 euro, bevande escluse. Non serve prenotare.